Una guida su come fare trading online con Plus500

fare trading con Plus500

Prima di aprire un conto di trading sarebbe opportuno prefissarsi degli obiettivi che si intendono raggiungere col trading e quali rischi si è disposti a correre. Cosa si vuole fare? Guadagnare 50 euro al giorno, oppure trasformare questa attività in una vera e propria professione e quanto capitale siete disposti a mettere in gioco. Oggi, vedremo come fare trading online con Plus500, uno dei migliori broker del settore che, grazie a più di 1 milione di clienti in tutta Europa, si sta affermando come uno dei leader

Non c’è una guida o un tutorial ufficiale (anche se esistono dei libri validi su cui si potrebbe studiare le tecniche base e quelle più avanzate) ma il trading on line può essere suddiviso in varie tipologie di grandi e piccoli investimenti e strategie, a seconda dei periodi più propensi per effettuare investimenti: esiste ad esempio lo scalping, in cui si effettua l’apertura o la chiusura di determinate posizioni su azioni o altri prodotti finanziari, nell’arco temporale molto ridotto, addirittura pochi minuti.

Le operazioni che si effettuano nel corso delle 24 ore sono invece definite daily trading, mentre gli open trader sono operazioni che rientrano nel mercato dei titoli azionari per un periodo di tempo casuale. Con Plus500 si possono fare investimenti in intraday su valute, materie prime e indici azionari. Per conoscere le varie possibilità a supporto dei trader bancario online effettuate dai principali istituti finanziari, è opportuno rivolgersi alla propria filiale e raccogliere il maggior numero di informazioni: il rischio di veder svanire una fortuna è molto alto, nonostante ci si affidi a broker come Plus500 o esperti di operazioni finanziarie come gli operatori di trading con Fibonacci.

Per iniziare si consiglia qualche centinaio di euro, non lanciatevi subito con grandi cifre, solo una volta acquisita una buona tecnica e o una buona dimestichezza con di trading si può iniziare ad investire qualcosa in più, ma sarebbe opportuno di non superare la soglia del 10% delle proprie disponibilità economiche. Detto questo e chiariti i vostri obbiettivi propri obiettivi il secondo passo è lo studio attraverso libri, corsi di formazione gratuiti e a pagamento, eventi formativi.

Il mercato è stracolmo di iniziative didattiche che, con investimenti modesti, consentono di avere un primo contatto con il trading e con chi lo fa da anni e può dare molti consigli utili su quali tipi di strumenti finanziari o di mercati puntare. Un punto di partenza può essere l’Annuario del Trading Online Italiano, che raccoglie in un unico volume tutte le risorse del mercato, dai broker alle piattaforme, dalla formazione agli eventi e molto altro; un altro punto di partenza può essere il sito di Trading Library, libreria online specializzata in testi di analisi tecnica e tecniche di trading online.