Stop loss e take profit, perchè è indispensabile fissarli?

Stop loss e take profit, perchè è indispensabile fissarli

Una delle regole fondamentali di ogni buon trader prevede che al momento dell’apertura delle posizioni si fissi lo stop loss e il take profit. Ma cosa intendiamo con tali due termini? E, soprattutto, per quale motivo è così importante cercare di stabilire questi due limiti?

Come scritto nell’ articolo precedente lo stop loss e take profit sono i limiti che il trader si pone nel gestire la propria posizione e, in altri termini, rappresentano i momenti di uscita (in perdita o in utile) previsti anticipatamente. Fissabili sia al momento dell’apertura della posizione, sia in un secondo momento (ovvero, quando la posizione è già aperta), si tratta di due elementi fondamentali, che dovrebbero contraddistinguere qualsiasi posizione sul mercato.

Stabilito quanto sopra, il nostro consiglio è quello di fissare sempre, e per qualsiasi posizione (anche quella più marginale), stop loss e take profit. E, soprattutto, di rispettare sempre i termini che sono stati predeterminati: confermate pertanto l’uscita dalla posizione, anche se questo potrebbe costare parecchio sacrificio (emozionale, oltre che finanziario). Un aiuto, in tal senso, può essere fornito dalla possibilità offerta dai broker che possono garantire la fissazione degli stop loss e dei take profit nella propria piattaforma di trading, e l’uscita automatica dalle posizioni una volta raggiunto il limite di tolleranza della perdita (stop loss) o del guadagno (take profit).

A questo punto, ci venga consentito un piccolo approfondimento personale: rispettare gli stop loss rappresenta una forma di profondo rispetto nei confronti del vostro patrimonio, visto e considerato che in questo modo dimostrerete un dovuto buon senso e, soprattutto, darete sfoggio di razionalità. Evitate quindi di andare incontro a ripensamenti o, magari, modificare in senso peggiorativo gli stop loss perchè sperate che le cose in futuro possano cambiare al meglio.

Ancora, ricordate che – seppur sia possibile fissare stop loss e take profit anche durante la gestione della posizione – è bene sottolineare come sia opportuno fissare tali termini ancora prima di prendere una posizione, senza pertanto subire il coinvolgimento psicologico e finanziario di ciò che accade sul mercato. Insomma, cercate di fare in modo che la fissazione di stop loss e take profit sia contestuale all’apertura della posizione, e sia pertanto il frutto di una valutazione razionale ex ante all’investimento.

Stabilito quanto sopra, segnaliamo come le stesse regole valgano anche quando le cose vanno bene: fissate pertanto un limite di apprezzamento dell’investimento, chiudendo la posizione nel momento in cui vi ritenete (o, meglio, ritenevate!) soddisfatti di quanto guadagnato.