Opzioni binarie, affidarsi solo ai broker regolamentati

Opzioni binarie broker regolamentatoIl mondo delle opzioni binarie negli ultimi anni si è arricchito di una lunga serie di broker che permettono ad ogni trader – anche senza grandi esperienze o conoscenze in materia finanziaria – di poter effettuare le proprie transazioni di investimento, nella speranza di poter ottenere l’ambita redditività dai trading realizzati. Purtroppo, però, il desiderio di realizzare immediatamente la propria strategia di trading, spesso conduce in secondo piano l’importanza di analizzare l’affidabilità e la sicurezza del broker…

Scegliere solo broker regolamentati

Di qui, il primo consiglio: consultate anzitutto una guida sul trading online con le opzioni binarie, scegliete solo ed esclusivamente un broker che sia regolamentato dalle autorità europee competenti per poter rilasciare delle licenze che attestino l’effettuazione di controlli sull’operatore e, di conseguenza, la possibilità che il broker possa operare sui mercati finanziari attraverso l’erogazione dei propri servizi.

Ad esempio, in Italia l’autorità di competenza è la Consob, che si occupa di verificare se il broker rispetta i requisiti minimi di riferimento (patrimoniali, di efficienza operativa, e così via), prima di rilasciare l’apposita autorizzazione. Affidarsi a un broker che ha licenza Consob vi permetterà infatti di poter contare su un operatore che ha rispettato i requisiti imposti dalle autorità europee e, dunque, di poter effettuare un trading più sicuro e sereno.

Le equivalenti della italiana Consob sono la FCA (Financial Conduct Authority) in Inghilterra, o ancora la Autoritè des Marches Financiers (AMF) in Francia. A Cipro, dove ha sede una buona parte dei broker, vige invece la regolamentazione della Cysec.

Come controllare se il broker è regolamentato

Per poter controllare se il broker per fare trading online con le opzioni binarie è regolamentato, sarà sufficiente verificare la presenza della sua ragione sociale all’interno dei siti internet delle authorities competenti: sul sito consob.it, nella sezione degli albi, potrete dunque verificare con semplicità se l’operatore al quale state pensando di affidarvi sia o meno stato reso oggetto di analisi e di relativa autorizzazione.

Ma cosa accade se ci si rivolge a un broker che non ha le opportune autorizzazioni? Purtroppo, rivolgersi ai broker “illegali” o “illeciti” potrebbe comportare per voi gravissime conseguenze, fino alla perdita dei fondi depositati o, nelle migliori ipotesi, l’insorgenza di costi e di commissioni nascoste su ogni transazione.

Quanto sopra dovrebbe essere di sufficiente spunto per rivolgersi esclusivamente a un broker regolamentato. Come abbiamo avuto modo di vedere, scoprire se l’operatore al quale ci stiamo affidando sia o meno autorizzato è molto semplice e, dunque, rappresenta uno step da effettuare in maniera preliminare.

Congiuntamente all’analisi degli albi dell’authority di riferimento, provate anche a dare un’occhiata allo stesso sito del broker su cui volete registrarvi e negoziare in opzioni binarie: guardate con attenzione ogni sezione e, in particolar modo, quella di presentazione e quella delle regolamentazioni. I broker seri e professionali sono di norma molto trasparenti, e mostreranno in maniera chiara e semplice tutte le informazioni di cui avete bisogno per poter conseguire una migliore serenità in fase di trading. D’altronde, ricordate sempre che il broker è colui al quale affidate i vostri soldi: merita o no un’osservazione un pò attenta ancora prima di stipulare il contratto?