Draghi annuncia il Quantitative Easing – Analisi tecnica del 23/01/2015

La BCE ha imbracciato ieri il suo “bazooka anti deflazione” lanciando un piano di acquisto titoli da 1100 miliardi di euro in 18 mesi. Una misura senza precedenti e totalmente anticonvenzionale per la BCE. L’ euro si è quindi mosso immediatamente in ribasso e dovrebbe proseguire in questa direzione per i prossimi mesi.

EUR/USD in forte calo

EUR USD in forte calo

USD/JPY in trend rialzista

USD JPY in trend rialzista

La coppia continua a mostrare rimbalzi netti in un andamento ciclico che la posizione in prossimità dei suoi recenti massimi. Godetevi quindi le splendide opportunità di trading a medio termine offerte da questo cross mentre i minimi si allineano sul trend rialzista in concomitanza con l’ apprezzamento del dollaro.

GBP/CAD in fase di stabilizzazione

GBP CAD in fase di stabilizzazione

Dopo il calo seguito all’ inaspettata decisione della banca del Canada dopo una lieve correzione in rialzo i prezzi sono andati a stabilizzarsi su quota 1,85500 livello che dovrebbe ora offrire rimbalzi regolari che non mancheremo di sfruttare per ottime opportunità di trading a breve e medio termine. Prestate tuttavia attenzione agli annunci macroeconomici rilasciati dal Canada nel pomeriggio.

L’ oro alle prese con un massiccio livello di resistenza

L’oro alle prese con un massiccio livello di resistenza

L’ oro è schizzato ieri in rialzo dopo che la BCE ha lanciato il suo programma di alleggerimento, il Quantitative Easing, ma l’ascesa del lingotto è stata bloccata da quota 1.300 dollari, livello che funge da massiccia resistenza offrendo regolari rimbalzi.